domenica, agosto 28, 2016

Vivere in Olanda


Ecco com'è vivere in  Olanda secondo il punto di vista di Prisca

L'Olanda è cara? Dipende dai punti di vista 

Durante il nostro viaggio molte di queste indicazioni e informazioni le abbiamo ricevuta un paio di amici con cui siamo cresciuti a Roma nel quartiere Tuscolano, che da due anni sono residenti ad Amsterdam e vivono agevolmente anche se dei due uno solo ha un lavoro, tra l' altro in ambito artistico. 

Nonostante questo riescono a pagarsi un monolocale da soli, cosa per niente facile visto che ogni giorno è una scommessa.



Rispondendo alla domanda di partenza posso dire che ci si sono da precisare tanti fattori, comunque la vita costa il giusto. Nel senso che si trovano alcuni servizi che costano di più rispetto a Roma, ma altri sono completamente gratuiti. 


Noleggiare una bici 

Un affitto di una bicicletta "Rent Bike" prende dai 7€ al giorno, ma viene calcolato su 24h, quindi conviene farsi bene i conti e ricordarsi che qual è l'orario chiusura del negozio, anche se in generale in Olanda, più precisamente ad Amsterdam, vige la regola universale della chiusura locali commerciali alle ore 17.

Le tasse

Le tasse che si pagano in Olanda vengono riversate molto bene nei servizi pubblici. Un esempio per tutti è il traghetto per passare dall'altra parte della diga e raggiungere il Ceentrum e la stazione: è completamente gratuito, lo si può utilizzare quando si vuole e con ogni mezzo di trasporto, dai motorini agli scooter, dalle immancabili biciclette agli skateboard e ovviamente le carrozzine delle persone con disabilità motoria. 

Traghetto
A proposito, non ho visto un disabile accompagnato, sono completamente autonomi e soddisfatti anche perché godono di molte agevolazioni e diritti super protetti.


Una volta diventati residenti avete anche la possibilità di visitare i musei gratuitamente. Anche un immigrato può ricevere tranquillamente la tessera residente, basta rispettare i loro iter burocratici, un bel risparmio visto che un ingresso a un museo d' arte, costa all'incirca 18€ a persona.

A casa

Le bollette acqua e luce arrivano insieme, si paga come da noi in condominio cioè "stimato" ovvero a spesa fissa, mensile, non esistono bimestri. Il mio amico paga 10 € al mese di luce e acqua, riguardo al gas invece non ho avuto molte informazioni utili..
Non esistono letture dei contatori, si paga un fisso. Il governo olandese ti propone un tot di kwh per la luce, un tot di mc di acqua e un tot di mc di gas, e devi utilizzarli con parsimonia. De si sfora con i consumi, si ricevono multe, anche se non sono salate. Basta dichiarare quanti si è in casa e si fa un consumo annuo presunto.

Per la residenza, il lavoro e la casa, il governo Olandese ti da una notevole mano, ad esempio, da poco tempo ho saputo di un mio amico carissimo che si è trasferito li per lavorare in un hotel con tante stelle, in tre giorni ha avuto tutti i permessi necessari per vivere e lavorare, è ovvio che ci vuole la risposta del datore di lavoro per confermare l' assunzione e il definitivo trasferimento, cose normali e accettabili.


Una cosa meravigliosa che mi ha conquistata in un lampo è che (quasi) NON ESISTONO CONDOMINI, forse sono più incazzosi di noi, sono più intolleranti di noi e hanno capito bene che ognuno deve stare a casa propria, indipendentemente dagli altri, QUESTO E' IL PROGRESSO, accettare i propri difetti e trovare un compromesso adatto a tutti, il che è geniale e molto meno stressante.

Foto e testi di Prisca Emberti Gialloreti
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...