martedì, marzo 10, 2015

Mangiare a Roma, i sapori del Salento

Sea Cook: I Sapori del Salento a Roma


l'ampia vetrata del ristorante
Sea Cook, mangiare pesce a Roma
Da qualche anno Ostiense, ai confini con Testaccio, è diventata una delle zone più modaiole di Roma con ristoranti per tutti i palati e nuovi locali di tendenza. Se un tempo si distingueva soprattutto per la cucina romanesca, la movida gastronomica offre oggi una varietà infinita di sapori, rivolti soprattutto ad un pubblico giovane. 

Lorella Ciullo
La titolare Lorella Ciullo con l'architetto Valentina Piscitelli
In via del Porto Fluviale, con ampie vetrate da cui si possono ammirare i murales dei palazzi del quartiere, ha aperto da pochi mesi “Sea Cook” stile Salento, con pesce pescato in mari locali e lavorato da fresco nello stabilimento Marevivo a Castro, in provincia di Lecce. 

E proprio da Castro Marina arriva la titolare Lorella Ciullo che, con spirito imprenditoriale tutto femminile, ha deciso di aprire un ristorante a Roma, curando in prima persona ogni dettaglio dell’arredo che si distingue per i colori marini. 

uno dei piatti più ricercati
Ripieno tutto di mare per i carciofi targati Sea Cook

Il menù è ricercato, con accostamenti particolari come il carciofo ripieno con piselli e gamberetti, ma non tralascia i classici come gli spaghetti con le vongole, la frittura mista e il polpo con sedano olive nere e pomodorini. 
Due primi piatti ai frutti di mare
Spaghetti con le vongole e mezze maniche Sea Cool

Specialità della casa sono le mezze maniche Sea Cook, da mangiare, su consiglio del cameriere Maurizio, soprattutto a pranzo perché il condimento è piuttosto ricco: pesce spada, calamari, acciughe, capperi, pesto genovese, mentuccia, pane aromatizzato e, per non farsi mancare proprio nulla, il tutto ricoperto di scaglie di melanzane fritte.

Seafood quattro alternative a scelta
Secondi, non c'è che l'imbarazzo della scelta
Tra i secondi, ma è un piatto assolutamente completo, troviamo la zuppa di pesce: molto più pesce che zuppa e al prezzo promozionale di 18 euro. Per gli appassionati di pesce, assolutamente da non perdere è il tonno scottato con rucola e pachino con all’interno carne rosata tenera.
interno del sea cook
Sulla tavola sempre pesce freschissimo

Esposto in bella mostra sul banco all’entrata si può anche scegliere il pesce del giorno a peso. La Gallinella si presentava così bene da meritare almeno una foto! 

Senza sminuire il ristorante, anche le patate fritte meritano una citazione: buonissime! 

E nessuno si scandalizza se viene richiesta maionese e salsa kethup, come invece potrebbe accadere in certi ristoranti radical chic! 

Anche i dolci fatti in casa sono la degna conclusione di un ottimo pasto. 
Ottimi anche dolci
... e per concludere, un dolce

Lo zabaione con marsala (quello della nonna per intenderci) è sublime, ma anche le torte e crostate, con crema e marmellata, risultano caserecce ma ricercate allo stesso tempo per accostamenti di ingredienti, come ad esempio pinoli e cotogne.

un angolo del ristorante
Sea cook, interno

Sea Cook, Indirizzo: Via del Porto Fluviale, 7D/7E, 00154 Roma, Italia

Telefono:+39 06 5730 1512

 Testo e foto di Claudia Lovisetto
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...