giovedì, dicembre 19, 2013

Aria di Natale a... Gubbio

L'albero di Natale più grande del mondo
C'è aria di Natale a Gubbio con l'albero di Natale più grande del mondo. Un albero da record decisamente fuori dal comune che dal 1981 caratterizza il paesaggio eugubino. 

Un albero grande come una montagna, il Monte Ingino che sovrasta Gubbio e sulla quale sono adagiate le oltre 500 luci che ne disegnano la sagoma e l'interno. 
Un albero che, non a caso, dal 1991 è entrato nel Guinnes dei Primati.

Ne avevo già sentito parlare, ma vederlo dal vivo fa decisamente tutto un altro effetto, se capitate da queste parti dopo il tramonto lo vedrete anche in lontananza. Le sue luci rimarranno accese fino al 10 gennaio e da sole attirano nel territorio tantissimi turisti e curiosi.

Decorazioni natalizie sulle strade di Gubbio

Il Natale a Gubbio però è molto di più, intanto le vie della città sono illuminate da una luminaria sobria che sembra ripetere l'idea del grande albero. DI grande non c'è solo l'albero, anche un presepe a grandezza naturale allestito nelle vie cittadine.

Mercato natalizio a Piazza Grande
A Piazza Grande è tempo di mercatino natalizio che dopo le aperture del fine settimana ora vi aspetta dal 20 al 29 dicembre con orario continuato dalle 10 alle 20, (apertura facoltativa per il giorno 25) e sempre a Piazza Grande la notte del 31 sarà festa per brindare tutti insieme all'anno nuovo al suono del Campanone.
Artigianato
Per chi ama i sapori della tradizione ecco - Ora et Assapora – la mostra mercato con dolci e golosità delle antiche ricette conventuali che verrà allestito dal 27 al 29 dicembre presso gli Arconi di Via Baldassini 
Zampognaro

 


Non è Natale senza musica natalizia ecco quello che offre Gubbio:
  • 22 dicembre: la Chiesa di San Domenico (ore 20,30) Concerto sotto l'Albero 
  • 29 dicembre: Chiesa di San Domenico (ore 21,00) Le Musiche di Natale
La vera novità di questo Natale eugubino sono gli appuntamenti con aperitivo e assaggi di Storia a Palazzo, un vero e proprio regalo che Gubbio fa a chi trascorre almeno una notte in città, per loro la partecipazione è gratuita, ma il numero è limitato. 
Interno del Palazzo dei Consoli

Un'occasione veramente unica, alla quale ho avuto la fortuna di partecipare lo scorso sabato.
 
Aperitivo e assaggi di Storia a Palazzo
Unico perché le porte del Palazzo dei Consoli si aprono al pubblico non solo gratuitamente, ma anche in notturna, offrendo alla visita una suggestione davvero unica e magica. Unica anche per come è organizzata la visita, cioè lungo un percorso che coniuga storia e gastronomia. 

Le guide vi accompagneranno in un viaggio del tempo alla scoperta di informazioni, sapori e curiosità. Sì, perché non si tratta della solita visita guidata, ma di un percorso spazio/temporale dove protagonisti sono i cibi di questa terra, proposti in abbinamento al periodo storico presentato. 
Uno dei menù di assaggi di storia

Si comincia con una gustatio al tempo di Iguvium romana, tra miele, formaggio, zuppa di ceci, broccoli, puntarelle, pinzimonio e crostini di lenticchie. 
Le Tavole Eugubine

La visita prosegue e dopo il passaggio nella sala delle tavole eugubine, ecco il momento della cesna ikuvina, tra brustengo, crescia, fegatelli con alloro, zuppa
La cesna ikuvina
di farro, erba cotta e salsiccia. E poi ancora, di sala in sala, fino ad arrivare al momento de dolci.


Come avrete capito è molto più di un aperitivo, un'esperienza che vi consiglio vivamente. 
In programma ancora due appuntamenti, sabato 21 e 28 dicembre 2013, alle 19 non mancate!







Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...