martedì, giugno 11, 2013

Il gay pride di Tel Aviv, un successo ventennale

Ancora una volta il gay pride di Tel Aviv ha registrato numeri da record.
L'evento per un'intera settimana ha animato e riempito di musica e colori le strade della Città Bianca. 

Alla parata di chiusura, che si è svolta venerdì, hanno preso parte oltre 100.000 persone, La parata si è poi conclusa con una festa sulla Gordon Beach, tra le presenze vip anche la top model israeliana Bar Refaeli.


 La festa ha avuto inizio al centro di Tel Aviv,nei presse del Parco Gan Meir, cuore del gay pride con spettacoli musicali e bancarelle, A portare il saluto della città agli intervenuti è giunto  Ron Huldai, il sindaco di Tel Aviv, e con lui alcuni ministri del governo.

Come vi ho detto già lo scorso a anno, Tel Aviv è stata nominata la Best City Gay del mondo. Un titolo che si merita pienamente, non solo perché, vent'anni fa, è stata la prima città israeliana a festeggiare l’orgoglio gay con un ricco programma di eventi, ma anche per essere una delle più poolari destinazioni gay-friendly del mondo. A premiarla è la sua atmosfera di grande liberalità di idee, per la sua vivace vita notturna e le splendide spiagge cittadine


Tanti i turisti giunti a Tel Aviv per l'evento, tra loro anche una coppia divenuta celebre in questi giorni: Vincent Autin e Bruno Boileau, la prima coppia gay che si è sposata legalmente in Francia. Qui hanno trascorso una breve vacanza, cogliendo l'invito dalla Tel Aviv Global & Tourism Administration.
 
Per chi si è pentito di essersi preso questi festeggiamenti, il consiglio è quello di appuntarsi la data del prossimo anno: il 13 giugno con una serie di eventi che andranno avanti dall’ 8 al 14 Giugno 2014. Mai come questa volta è importante segnarsi la data in anticipo. Presto infatti sarà attiva la nuova rotta easyjet Roma-Tel Aviv e come sempre prima si prenota, meno si spende

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...