lunedì, giugno 24, 2013

A Roma come Cracovia, la notte del Wianki

Due passanti osservano dall'alto i preparativi della notte del Wianki
Una serata magica e ricca di atmosfera è quella che ieri sera ci hanno regalato l'ente per il turismo polacco, l’Istituto Polacco di Roma, il Comune di Cracovia e la Regione Malopolska per celebrare la notte di San Giovanni.

Il luccichio delle luci sul Tevere ha fatto da cornice a questa serata dedicata ai riti di buon auspicio che si è svolta in una straordinaria location romana: a bordo del bracone sul Tevere Blow + Up River Cafè

Il barcone Blow + Up River Cafè ha ospitato l'evento

E' la notte di San Giovanni, la notte del Wianki. Una notte magica in cui si ripete un antico rito, legato a tre elementi: la natura, l'acqua e la vita.
Ragazza conn la tipica ghirlanda

Salire a bordo del barcone e trovarmi insieme a tante persone come me vestite di bianco è stato molto suggestivo. L'abito bianco infatti è uno degli elementi necessari per partecipare alla serata, il secondo è il wianki, la ghirlanda. La mia era di rosmarino e fiori di passiflora, raccolti nel mio giardino. 

Eravamo tutti vestiti di bianco e molti di noi avevano in testa unad ghirlanda, ma che diversità tra una e l'altra.  Piante diverse e tanta fantasia hanno dato vita a coroncine floreali dagli aspetti più disparati. C'è chi se le è portate da casa già pronte, chi invece le ha realizzate sul posto. 

Le più belle e ricche sono arrivate direttamente da Cracovia, le più colorate invece sono quelle preprarate per le bambine.
Bambine al lavoro per realizzare ghirlande
  La serata, la prima del suo genere a Roma, è stata anche occasione per promuovere la Polonia come meta turistica e far assaporare agli invitati alcune specialità gastronomiche polacche affinancata a prodotti della cucina italiana.
Gastronomia polacca


Birra polacca

Se a Roma l'evento dura una sola notte, a Cracovia quest’anno il Wianki si protrarrà per tre giorni, tra  concerti, riti tradizionali e spettacoli pirotecnici.

Fuochi d'artificio e concerti la scorsa notte anche a Varsavia, mentre a Poznań, la festa è stata il  21 giugno con concerti e il lancio delle ghirlande sul fiume Warta, mentre
la luce di tantissime lampade rischiarava cielo.
 
Concerti a Cracovia, a Varsavia e Poznań, poteva Roma essere da meno? Certamente no. A regalare la giusta atmosfera musicale alla serata ci ha pensato la straordinaria  voce di Joanna Słowińska & AKT.

Ad ascoltare la celebre artista polacca tantissime persone, molte quelle a bordo del barcone, ma anche tante affacciate dal parapetto del muraglione del Tevere o da quello di Ponte Cavour.  
Joanna Słowińska & AKT in concerto
foto di Daniele Pagani
Il momento del concerto visto da Ponte Cavour

E al termine del concerto le ghirlande, accompagnate dalle candele sono state donate all'acqua, quella del Tevere, come simbolo di buon auspicio. 
Foto di Daniele Pagani
 Ecco questo è il momento che meglio caratterizza i festeggiamenti per la Notte di San Giovanni. Una cerimonia che in Polonia si ripete da tre generazioni
Foto di Daniele Pagani
Il lancio delle wianki (ghirlande) sulle acque del fiume è la tradizione, il suo scorrere simboleggia cambiamento e rinascita. 
Foto di Daniele Pagani
Foto di Daniele Pagani

Leggendo il significato del rito, devo dire che è proprio quello di cui avevo bisgno: purifica dai pensieri negativi e dallo stress della vita quotidiana; un momento di ritorno agli antichi valori.

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...