sabato, aprile 13, 2013

Visita al museo di Dubai

In posa tra i grattacieli di Dubai Marina
Se per il ragazzo della via Gluck dove c'era l'erba ora c'è una città, per il ragazzo di Dubai la città è nata dove prima c'era solo il deserto.
Una crescita rapida, che ha dell'incredibile. Fino a qualche decennio fa era un modesto centro abitato, con un'economia basata sulla pesca e sulle perle. Ora svettano in alto grattacieli da forme e altezze vertigionose e l'economia deve praticamente tutto al petrolo.

Per avere un'idea della storia di questo emirato basta fare un salto a Bastakiya, la città vecchia e fare un giro al Dubai Museum, realizzato nella vecchia fortezza Al Fahidi, datata 1787 e per questo l'edificio più antico di Dubai, be' anche e anche solo per questo vale una visita.
L'ingresso del Dubai Museum

L'edificio, costruito a difesa del Dubai Creek, prima di essere museo (1971) è stato anche residenza dei governatori di Dubai e sede del governo.

Il primo impatto con la Dubai di oggi e quella di un tempo è data dalle fotografie esposte all'ingresso che vi trascinano immediatamente nel processo di  modifiche che ha interessato Dubai, trasformando in breve tempo un piccolo villaggio di pescatori prima in un centro petrolifero e poi nella metropoli che conosciamo. Pannelli, foto e diorami raccontano la storia delle tribù beduine e di come è diventata la città che tutto il mondo conosce, quella entrata nel guinness dei primati per ospitare l'edificio più alto del mondo. Il Burj Khalifa.
 
La visita al museo, che è il più importante di tutti gli Emirati Arabi, richiede un paio d'ore. Una pausa qui è anche trovare un momento di rifregerio dal caldo esterno, ma è molto di più.

Dioarama della vita beduina
Il museo è considerato imperdibile perché aiuta a capire la vera anima di questo posto, al di là di quello che è lo scintillio di centri commerciali e auto di lusso.

Cortile con barca tipica
Ogni anno tantissimi visitatori affollano le sue sale allestite lungo il cortile centrale.

Qui in particolare si possono vedere alcune imbarcazioni in legno e la riproduzione delle case tradizionali.

Volete sapere qual è la cosa che piace di più ai turisti? Farsi fotografare accanto ai manichini che riproducono scene di vita passata.

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...