martedì, gennaio 01, 2013

Antibes, nella pancia del gigante

Tempo fa vi ho parlato dello straordinario mercato provenzale di Antibes, ma la città di attrattive ne ha molte altre, dal porto in cui ammirare imbarcazioni da sogno, al museo di Picasso. 

Tra le tante  c'è anche lui, il Nomade. Una gigantesca scultura, alta 8 metri, 
realizzata dall'artista catalano Jaume Plensa, frutto di un progetto che voleva un artista contemporaneo dare il suo contributo, lasciando un segno in un luogo simbolo della città: il bastione Saint Jaume, sul porto Vauban.


Il Nomade, accucciato sulla terrazza, con le braccia cinge le ginocchia e sempra contemplare il mare aperto e accoglie il visitatore nel suo interno. E' un gigante, ma ad osservare la sua mole che si staglia sull'azzurro del mare e del cielo, quasi come fosse un merletto, dà un'aria di estrema leggerezza.  Curioso poi il fatto che anche se il suo corpo altro non è che un assemlaggio di lettere, la prima cosa che suscita è una sorta di silenzio contemplativo. Il gigante accoglie il visitatore che dal suo interno si trova ad osservare ciò che lo circonda da una gabbia di lettere, non importe quante parole può celare la scultura, non cercatele, lasciatevi inve prendere dalla suggestione di questo suggestivo e decisamente unico punto di vista. 
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...