venerdì, dicembre 21, 2012

Capodanno a Dubai

Se ancora non avete deciso dove trascorrere il Capodanno vi suggerisco una meta piuttosto folle, perfetta per trascorrere pochi giorni e soprattutto per salutare il nuovo anno: Dubai. 

Non pensiate che sia troppo tardi, basta cercare bene e trovere facilmente un last minute all'insegna del low cost.


A Dubai in questo periodo fa caldo, basterebbe questo a farvi fare una valigia leggera e volare negli Emirati con costume da bagno e infradito d'obbligo. Certo non si va a Dubai per il mare, ma un tuffo in dicembre è sempre gradito.

Perché proprio Dubai? Perché come vi dicevo prima è una città folle che ben si addice a dare l'addio all'anno vecchio e il benvenuto al nuovo all'ombra del grattacielo più alto del mondo e dei tanti, tantissimi edifici avvenieristici e, diciamo, a volte anche un po' kitsch. 

Dubai è sfarzo ed esagerazione, qui la parola crisi non sanno proprio come si scriva. Qui tutto è "di più" ed è per questo che vantano i fuochi d'artificio più belli (e forse anche più costosi) al mondo. Allo scoccare della mezzanotte ad accendersi è il Burj Khalifa che si staglia nel cielo con i suoi 828 metri d'altezza, sparando luci colorate che incantano il pubblico che ammira lo spettacolo a testa in sù. Lo scorso anno io ero lì e vi posso assicurare che è uno spettacolo che merita.
Dove cenare a Capodanno a Dubai non è un problema, nonostante la città sia piena di turisti i ristoranti non organizzano cenoni a prezzi esagerati. Unica eccezione sono i grandi alberghi e i ristoranti del Dubai Mall, più o meno con vista sul Burj Khalifa e ai famosi fuochi che illuminano l'edificio più alto del mondo.

In un primo momento avevamo pensato di cenare proprio in uno di questi locali, accettando i prezzi da notte di San Silvestro, il problema era però che nessuno garantisce la vista al 100%. E allora abbiamo fatto una scelta diversa: cenare vicino al nostro albergo e poi muoverci con i mezzi pubblici.

Come potete immaginare la notte dell'ultimo dell'anno si riversa nella zona una folla impressionante, le autorità chiudono le strade al traffico e bloccano la fermata della metropolitana del Dubai Mall, ma un servizio navetta vi porterà direttamente sul posto. Nessuna paura di restare bloccati, dopo mezzanotte la stazione viene riaperta e la metropolitana funziona tutta la notte, magari ci vuole un po' a salire.

Con una folla simile appena trovato "un buco" che ci sembrava accettabile ci siamo fermati, la vista era discreta, peccato, abbiamo pensato, non essere proprio sotto al grattacielo... ma perché fermarsi? Come diceva Zorba il gatto "vola solo chi osa farlo" e noi abbiamo osato. Un drappello si è mosso in avanscoperta ed ha trovato un punto più che perfetto: proprio sotto al Burj Kalifa e in una zona neppure troppo affollata, da qui lo spettacolo dei fuochi è stato a dir poco indimenticabile.
Foto ricordo davanti al Burj al Arab

Passato il momento dei fuochi non restava che ascoltare il concerto o spostarsi a bere qualcosa in un locale, noi abbiamo optato per la seconda opzione. Dopo aver tentato di raggiungere un bar ad un piano altissimo di un hotel a tante stelle (bloccati però dal costo esorbitante chiesto, solo per raggiungere il bar in ascensore) abbiamo ripiegato su un locale lungo la strada con comodissimi divani bianchi.

Ogni albergo di Dubai in queste ore è in pieno fermento per offrire il Capodanno più indimenticabile possibile.

Per chi non bada a spese l'alternativa ai fuochi del Burj Kalifa può essere quella di prenotare (per tempo) una serata al super kitsch Hotel Atlantic, proprio sulla Palma oppure all'hotel più famoso dell'Emirato: il suggestivo Burj al Arab, anch'esso pronto ad offrire il suo spettacolo di fuochi sul mare.
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...