lunedì, dicembre 17, 2012

Alitalia saluta l'MD80


La flotta Alitalia si rinnova e manda in pensione i vecchi aerei... e così, dopo l'uscita di scena del Boeing 767, oggi è stata la volta dello storico MD80, che dopo circa 30 anni di onorata carriera, fa fatto il suo ultimo volo nei cieli italiani.
A bordo del Roma - Venezia, anche Andrea Ragnetti, A. D. di Alitalia, il  quale parlando del velivolo ha ricordato come questo abbia "rappresentato negli anni la storia della Compagnia e dell’intero sistema del trasporto aereo nazionale, facendo conoscere il marchio di Alitalia in Italia, in Europa e nel Nord Africa".
L’A. D. di Alitalia, Andrea Ragnetti,
posa insieme ad alcune hostess in  divisa storica
Per l'occasione, il personale Alitalia ha indossato una selezione di divise storiche della Compagnia: dalla Lebole (1980 al 1986), a quella firmata da Renato Balestra (dal 1986 al 1991) e ancora la divisa Armani (dal 1991 al 1998) e l'attuale disegnata da Mondrian.
Ad attendere l'MD80 nei cieli di Venezia le Frecce Tricolori

Nei cieli di Venezia ad attendere l’MD80  “Siracusa” c'erano le “FrecceTricolori” della Pattuglia Acrobatica Nazionale che hanno reso onore al velivolo negli ultimi momenti della sua importante attività, che ha lasciato il segno nella storia di Alitalia e dell’aviazione commerciale italiana.
Le Frecce Tricolori salutano, a modo loro, l'MD80
 
Dal primo volo ufficilae, del 16 gennaio 1984, per la cronaca era un Roma/Palermo, l’MD80 di Alitalia ha trasportato (in Italia e in Europa) circa 40 milioni di persone.
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...