martedì, ottobre 30, 2012

Sandy colpisce la costa NE degli USA

L'uragano Sandy ha colpito la costa nord-orientale Usa
E' stata una lunga notte quelle che hanno vissuto abitanti e turisti della costa orientale USA. Sandy alla fine ha raggiunto terra con tutta la sua forza devastante. E pensare che solo poche ora fa, forse per esorcizzare l'arrivo dell'uragano, ci si facevano foto tra cielo plumbeo, onde violente e sacchetti di sabbia.


Nonostante l'allerta e le misure di precauzione, l'uragano ha fatto almeno 14 vittime, di cui tre bambini. 
Tra le vittime anche una donna rimasta folgorata mentre attraversava una pozzanghera.

Cifra che va ad aggiungersi ai 66 morti registrati nei giorni scorsi nel suo passaggio nei Caraibi.

A New York acqua a livelli record
Una notte che circa 6 milioni di persone, in 11 stati, hanno trascorso al buio a causa dell'interruzione dell'energia elettrica.

Anche  New York ha dovuto fare i conti con il black out e sopratutto con l'esondazione del fiume Hudson, la cui acqua invaso le strade,a Battery Park ha raggiunto il livello record di quattro metri. Al momento il livello sta diminuendo. 

A New York i trasporti sono bloccati, ferma la metropolitana e chiuso il tunnel per Manatthan che è ora  del tutto isolata.

E' ancora emergenza in New Jersey
E' invece ancora emergenza ad Atlantic City, la città è sommersa. e la tempesta sta attraversano il New Jersey creando forti disagi. Una notte di paura, soprattutto nel sud del New Jersey, attorno alla centrale nucleare di Oyster Creek, dove la forza dell'uragano  ha devastato tutto.

I danni provocati da Sandy sono stati stimati intorno ai 20 miliardi di dollari
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...