lunedì, settembre 10, 2012

Affittare un'auto in Islanda, è bene sapere che....

Una delle tante sterrate islandesi
Il modo migliore per girare l'Islanda è on the road, quindi con un'auto a nolo.

Mai come in Islanda però è necessario fare bene attenzione a cosa si noleggia. Insomma, un'auto non vale un'altra. La prima scelta è tra un'auto classica e una 4x4. La prima costa certamente meno, ma la seconda vi garantisce la percorrenza delle strade sterrate, necessarie per raggiungere alcune località e soprattutto strade sulle quali è consentito viaggiare SOLO con una 4x4.

Questo è un tantino esagerato
Quindi studiate bene il vostro percorso di viaggio e se vedete che sono previste strade contrassegnate con una "F" allora non avete scelta: o cambiate strada o vi serve una 4x4.

Scegliere un fuoristrada non significa che possiate fare quello che vi pare. Vanno comunque percorse solo le strade vere e proprie. Lasciarle per improvvisare, come dire, percorsi alternativi è severamente vietato. Si viagga in fuoristrada ma è vietato fare fuoristrada per non rovinare il paesaggio!

In Islanda c'è una sola strada statale, la N1. E' asfaltata e trovate facilmente delle stazioni di servizio, qindi occhio all serbatoio se decdete di fare altre strade. Potreste trovarvi a secco in pieno... nulla!
Quando la strada incontra il fiume... si guada
Altra cosa utile da sapere è che per raggiuingere alcune località dell'interno come Askja o  Landmannalaugar vi trovere ad avere a che fare con i guadi. La strada insomma incrocia dei corsi d'acqua che vanno attraversati con cauela e decisione. Importante sapere che l'assicurazione non copre i danni da guado, quindi anche in questo caso a voi la decisione su cosa fare. I guadi sono impegnativi da attraversare di quello che sembra, tutto però dipende dal livello della'acqua e dal tipo di auto. Sulle carte stradali i guadi sono contrassegnati con la lettera "V".
Con un po' di accortezza non è difficile
Viaggiare in 4x4 è quasi obbligatorio
 Ancora una cosa. In caso di incdiente, anche lieve, o si fa il Cid o si chiama la polizia. Il problema è che il Cid è scritto in islandese e che la polizia più vicina potrebbe trovarsi ad alcune ore di distanza. Perché sono così informata? Perché siamo stati tamponati nel parcheggio di Dettifoss. Per fortuna stavamo tornando alle macchine e una ragazza del gruppo è arrivata proprio al momento dell'incidente. Non so perché ci aspettavamo almeno un Cid in inglese, ma  niente da fare era islandese. In fondo siamo in Islanda, è più che normale! A rendere la situazione meno difficile è stato il fatto che a tamponarci fossero stati due ragazzi italiani, almeno ci capivamo e poi l'aiuto provvidenziale di un danese fidanzato con una islandese che ci ha tradotto il modulo.

Per non sbagliare, abbiamo trattenuto noi (cioè la parte lesa) entrambe le copie firmate e ci siamo dati appuntamento alla sede dell'autonoleggio per completare alcuni dettagli relativi alle rispettive assicurazioni.

Il consiglio che vi posso dare è quello di portarvi un Cid in itaiano, è praticamente uguale (magari fate una verifica all'autonoleggio), così da essere pronti in caso di emergenza.
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...