mercoledì, giugno 27, 2012

Sulle strade.... della solidarietà

Cantiere dispensario medico Uganda

Le scuole sono finite e i bambini sono in vacanza, che ne dite di regalargli un libro?
Non un libro a caso, ma “Il coraggio dei piccoli”, un volume per bambini, edito dalla Casa Editrice Carthusia di Milano, sostenuto e realizzato dal Gruppo Gattinoni e della sua Onlus “Un Mondo di Amici”, con la preziosa collaborazione Anna Schupbach.
Il volume che è stato recentemente presentato all'ultimo Salone internazionale del libro di Torino si propone di raccogliere fondi per la costruzione di un dispensario medico in Uganda e di aiutare l'operazione "Open your mind" nel Tana Delta e su un’isola vicina a Watamu.
Il libro, scritto in italiano e swahili è proprio frutto di questa operazione.

Presentazione del libro al Salone di Torino

Si tratta di una fiaba di tradizione orale scritta proprio dai bambini del Delta. Due studentesse, accompagnate da Anna Schupbach sono state in un villaggio e hanno insegnato ai bambini canzoni e filastrocche, hanno fatto vedere loro alcuni film e hanno scoperto una cultura ricca di tradizione. E proprio da questa tradizione è arrivata la storia “Il coraggio dei piccoli”, diventata una libro per bambini.

Dott. Michael con i medici
Dal 2005 aiutiamo la regione di Kampala in Uganda– spiega soddisfatto Franco Gattinoni, presidente del Gruppo Gattinoni e fondatore con due amici proprio di “Un Mondo di Amici Onlus” – Grazie al dottot Micheal, che da anni fa la spola tra Milano, Londra e l’Uganda, abbiamo iniziato con la costruzione di un ospedale e con l’approvvigionamento di tutto il materiale per farlo funzionare. Poi abbiamo sostenuto, e continuiamo a farlo, i medici dell’ospedale”.
Franco Gattinoni, un sostenitore dell'associazione
e Padre Scalabrini di Emmaus Foundation
Ora nasce anche il progetto per la costruzione del dispensario medico nel nord dell'Uganda, precisamente nella zona di Paico a Gulu, una zona dove le popolazioni hanno quotidianamente bisogno di sostegno “Da anni - conclude Gattinoni - cerchiamo di coinvolgere associazioni del territorio e i dipendenti dell’azienda, organizziamo alcune serate di beneficienza e, nel nostro piccolo, proviamo a fare qualcosa. Speriamo che anche questo piccolo gesto possa portare a risultati importanti per l’Uganda, un Paese che ha bisogno di tutto”.
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...