giovedì, dicembre 22, 2011

Peschiera del Garda, la Madonna del Fassino

Peschiera del Garda è una località molto conosciuta, meta di turismo internazionale. La vecchia Anicia, il suo nome più antico, ha vissuto una storia molto travagliata che l'ha vista prima città fortificata romana poi città medioevale che, forse per la pescosità del lago, fu chiamata Pischeria. Nei secoli è stata al centro di lotte e contese e ogni conquista ha lasciato il segno in città: palazzi, stemmi, mura, epigrafi...


Durante il peridodo della dominazione francese molti abitanti trovarono rifugio presso il santuario che si trovava fuori dalle mura. Fu in quella zona che nel maggio del 1510 un contadino, Bartolomeo Broglia, mentra stava per essere morso da un serpente, vide una statuetta della madonna avvolta di luce, sopra un antico frassino. Non aveva dubbi, la Madonna lo aveva salvato! Tornò a casa con la statuina ben stretta al petto e la mise al sicuro in un cassettone. Quando aprì di nuovo il cassettone però la madonna non c'era più, incredibile ma vero, era tornata al suo frassino. La notizia dell'apparizione giunse all'autorità ecclesiastica che decise di portare la statuina in città, ponendola in luogo sicuro e appartato della chiesa. Ancora una volta però la statuina scomparve per tornare nel luogo dell'apparizione. Se la Madre di Dio aveva scelto il frassino come sua dimora non c'era scelta: fu costuita una piccola cappella dove rimase qualche anno per poi essere trasferita nella nuova Chiesa della Madonna del Frassino (1514) affidata ai Frati Minori.
Per chi lo desidera al santuario è annessa la Casa Francescana che offre anche la possibilità di pernottamento.
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...