venerdì, novembre 04, 2011

Ultimi 7 giorni per votare le 7 Nuove Meraviglie Naturali del Mondo

Mar Morto
Mar Morto
Ci siamo, mancano solo sette giorni alla proclamazione ufficiale delle Sette Meraviglie Naturali del Mondo. A contendersi il titolo ci sono 28 meraviglie del nostro pianeta, tutte meritevoli dell'ambito titolo, ma solo sette saranno le vincitrici. In gara anche due meraviglie italiane: il Vesuvio e il Cervino.

Come votare

Per votare si può andare sul sito delle New Seven Wonders e sceglierne sette.

Delle Meraviglie in gara io ne ho viste solo cinque: le scogliere irlandesi di Moher, le isole Maldive (durante una vacanza in barca), il Grand Canyon, il sudafricano Table Mountain e il Mar Morto

Io voto per il mar Morto

Delle tre la mia preferenza va senza dubbio al Mar Morto per la sua unicità. Spiegare che cosa abbia di speciale non è facile, bisogna andarci... vi posso solo dire che la prima volta ci sono andata è stato quasi per forza, per seguire la maggioranza, ma ne sono stata felicissima. Ancora mi ricordo, ero sulla spiaggia, tutta coperta di fango... ridevo e dicevo “e pensare che io non ci volevo venire”

La seconda volta non ho avuto dubbi... anzi sono pronta a tornarci anche domani.
Isrele

Anche Israele punta sul Mar Morto

Sulla vittoria del Mar Morto punta molto il governo Israeliano, che ha promosso un’intensa campagna digitale che ha coinvolto il web senza dimenticare Facebook, YouTube e Twitter, invitando gli internauti di tutto il mondo a regalare un voto al Mar Morto.

Un mese fa il presidente Israeliano Shimon Peres e il ministro del Turismo Stas Misezhnikov, nel cuore del business district di Tel Aviv, avevano inaugurato un gigantesco cronometro che scandiva il tempo rimanente per la votazione dall’imponente complesso di grattacieli Azrieli Towers. 

“Vincere questo titolo – ha sottolineato Stas Misezhnikov, ministro del Turismo - aiuterebbe la crescita del turismo e l’economia di questa regione”.
foto di Spencer Tunick
Ecco come il fotografo Spencer Tunick sostiene il mar Morto
Tra i tanti sostenitori di questa candidatura anche il famoso fotografo Spencer Tunick che ancora una volta ha coinvolto centinaia di persone disposte a posare per lui senza veli. Questa volta Tunick, ha ambientato il suo ultimo setting sulle rive del Mar Morto, dove oltre 1.200 persone (israeliane e non) hanno posato nude in favore della causa.
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...