giovedì, ottobre 20, 2011

Plus Berlin, l'ostello con una marcia in più



Come viaggiatrice low cost mi trovo spesso ad utilizzare ostelli in giro per il mondo, ma quello che ho trovato a Berlino mi ha decisamente sorpreso, non solo per l'ambiente accogliente e la pulizia, ma soprattutto per uno standard decisamente elevato, come del resto lo sono tutti quelli della catena italiana Plus Hostels.


Una hall molto luminosa
A darvi il saluto, appena entrati, una hall luminosa e accogliente, che vi farà capire ad una prima occhiata che il Plus Berlin sia molto più di un semplice ostello.

Pensato per un utenza giovane di tutte le età, è in parte ostello e in parte budget hotel. Al piano terreno infatti sono presenti le camerate, con un massimo di 6 letti e con due bagni privati. Ai piani superiori invece sono collocate le camere d'albergo, curate in tutti i particolari. 

Io ho alloggiato al secondo piano, in una camera singola categoria “Plus Girls”. Camere cioè pensate per le ragazze: più spaziose, con ampio bagno dotato di asciugacapelli e uno specchio di quelli ideali per il trucco. 

Particolarmente suggestive anche le camere mansardate del quarto piano e gli ampi corridoi colorati

Bar/ristorante


Trovarsi all'estero in un ostello italiano ha i suoi vantaggi, per primo quello linguistico. Molti dei ragazzi del personale parlano la nostra lingua, quindi nessun problema se non ve la cavate proprio bene con le lingue. Il secondo lo scoprirete al bar/ristorante, dove vi attende un'ottima cucina che serve, accanto a cibi locali, anche specialità italiane. Piatti ottimi che vi faranno dimenticare che l'arredo della vostra camera comprende anche frigorifero e forno a microonde



Noleggio bici


Il Plus Berlin pensa anche al vostro tempo libero. A disposizione degli ospiti un servizio di noleggio bici, per esplorare la città lungo la vasta rete di piste ciclabili.
Piscina coperta

Se invece non avete voglia di uscire potete rilassarvi con un tuffo in piscina o con una sauna, disponibili gratuitamente, così come il servizio Internet, con postazioni fisse e wi-fi.


Facciata

Altra chicca di questo ostello è l'ampia sala comune dedicata al grande architetto austriaco Josef Hoffman. Già, perché lo stabile che ospita il Plus Berlin è opera sua. Si tratta di magnifico esempio di archeologia industriale, come lascia intuire la facciata in mattoncini

L'edificio, infatti, risalente ai primi anni del '900, un tempo ospitava una Unversità Tessile e dopo un periodo di abbandono è stato recuperato e trasformato in ostello, riadattandolo, ma rispettando il più possibile la struttura originale.



Nella hall a dominare è il bianco
Che altro dire? 

Che logisticamente è ben collocato. Si trova infatti a due passi dalla East Side Gallery e dalla metropolitana, quindi facilmente raggiungibile tanto dall'aeroporto, quanto dalla stazione ferroviaria.
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...