mercoledì, maggio 25, 2011

I bar più strani del mondo


A Stoccolma un bar sottozero
Si fa presto a dire andiamo al bar. I bar non sono tutti uguali, anzi ce ne sono alcuni che sono decisamente diversi dal solito.

 Qualche esempio? Un bar interamente fatto di ghiaccio o uno scavato all'interno di un albero, un bar dove incontrare fate e folletti e uno dove i camerieri sono degli hobbit usciti da un libro di Tolkien, oppure un bar sottomarino o uno spaziale.



Quando si viaggia è un piacere fermarsi per una pausa ristoratrice al bar. Gli italiani si ostinano a chiedere un caffè, con la (vana) speranza che sia il più simile possibile a quello del bar sotto casa... per poi lamentarsi della scelta. Quindi rassegnatevi :-), non lo troverete. 

Se non sarà un ottimo caffè a farvi ricordare la sosta bar, potrebbe essere invece qualcosa di decisamente più eccentrico. La fantasia dei gestori non ha limite e spesso puntano sull'originalità del locale (anche se non sempre sul buongusto) per attrarre clientela. Ecco, è proprio su questo punto che mi voglio soffermare. Sulle strade del mondo ci sono bar decisamente fuori dal comune che varrebbe la pena di visitare, anche solo per dare una sbirciatina. Ce n'è per tutti i gusti, vi dico subito che non ho intenzione di parlare dei vari locali a tema sexy con cameriere in bikini, baby doll o poco altro addosso. 

Per gli appassionati del genere fantasy vi suggerisco due indirizzi, ai due estremi del 
 lobo. Il primo è a Manila, nelle Filippine ed è una tappa imperdibile per i tolkeniani... si tratta infatti della The Hobbit House, dove a servire una delle 100 birre provenienti da ogni parte del pianeta, presenti nel listino, è la cameriera più piccola del mondo. La bassa statura è una delle caratteristiche del personale di questo locale, per renderli un po' hobbit. Passeggiando per M.H. del Pilar St.Ermita, non potete non notare la grande porta circolare di entrata, superata la quale vi troverete come per incanto nel mondo del Signore degli Anelli.

Il secondo bar fantasy è a Barcellona, in Passatge de la Blanca 5 (Museo delle Cere) a due passi da Las Ramblas. Si tratta de El Bosc de les Fades Cafè. All'interno, tra fatine, gnomi e strane creature, vi troverete in un mondo incantato dove non mancano piccole cascate e stagni con ninfee... insomma vi sembrerà di essere in un libro di fiabe.

E sempre nella capitale catalana, per chi non teme le basse temperature, in Ramon  rias Fargas, 2, al Port Olimpic, c'è l'incredibile Ice Bar. Il nome dice tutto: è un bar di ghiaccio. Per entrare è necessario, anche ad agosto, un abbigliamento adeguato: giaccone, sciarpa, guanti e cappello!!!. Un locale dello stesso genere, è l'Absolute Icebar Stockholm, in Vasaplan 4 a Stoccolma. Tutto è di ghiaccio e la temperatura è sempre di -5°C, un po' più freddo del bar di Barcellona, dove la colonnina di mercurio si ferma a -8°. Novità di quest'anno è l'ambientazione sottomarina. Il tema è lo stesso, ma il mondo acquatico è visto in “diretta” al The Red Sea Star di Eilat, in Israele.
Un bar sottomarino a Eilat (Israele)
Un vero e proprio bar sottomarino che consente di osservare, giorno e notte, lo straordinario habitat del Mar Rosso, comodamente seduti al tavolino, sorseggiando un drink. Non è facile dare un indirizzo, il bar è infatti situato in mezzo al mare ed è raggiungibile tramite una passerella lunga 70 metri situata tra gli hotel "Le Meridien" e "Ha'Sela Ha'adom" (Red Rock). 
Bar Nasa a Bangalore (India)

Un bar dentro un Baobab
Non al mare, ma allo spazio è ispirato il Bar Nasa, che contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non è negli USA, ma a Bangalore, in India. Lo trovate in Church Street, ricorda gli interni di una navetta spaziale e per aumentare la suggestione non mancano immagini della terra vista dallo spazio. 

Nella fattoria Sunland,a Modjadjskloof, nella provincia sudafricana di Limpopo, è stato invece realizzato un bar all'interno di un enorme Baobab, che può ospitare 20 persone. 

Chiudo questo viaggio attraverso alcuni dei bar più eccentrici del pianeta con il Rectum Bar di Vienna, a forma, incredibile ma vero, di apparato digerente!!!! 
Rectum Bar di Vienna
C'è tutto: dalla lingua allo stomaco, dall'intestino (intestino tenue e crasso) all'ano (0_0), che funge da uscita d'emergenza... e se pensate che manchi il... come dire... il tocco finale, vi sbagliate. C'è anche quello, sotto forma di soffici divanetti... marroni ovviamente.
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...