sabato, luglio 18, 2009

Bandiera americana

La bandiera a stelle e strisce, o meglio "Stars and Stripes", è forse la più nota al mondo, eppure molti dimenticano che quelle stelle e quelle strisce raccontano intere pagine della storia degli Stati Uniti.

Ma andiamo per ordine. Attualmente la bandiera è formata da tredici strisce orizzontali rosse e bianche alternate e un rettangolo blu con 50 stelle bianche a cinque punte disposte su 9 file alternate di 6 e 5 stelle.
Le strisce, che dall'alto inziano con il colore rosso, rappresentano le prime 13 colonie che diedero vita agli Stati Uniti.

Era il 3 settembre 1777, durante la guerra di indipendenza, che la ha "Stars and Stripes" sventolò in battaglia per la prima volta. Lo storico evento avvenne a Cooch's Bridge, nel Maryland.

Dalla sua nascita ha subito molti cambiamenti. In origine aveva tredici stelle (disposte in cerchio) e 13 strisce. Con l'aggiunta di nuovi Stati all'Unione aumentò il numero di stelle, ma non quello di strisce. Anche se esiste una versione a 15 stelle e 15 strisce.

Le modifiche alla bandiera vengono ufficializzate sempre a Filadelfia nella giornata del 4 luglio, festa nazionale. La vecchia bandiera viene bruciata nel corso di una semplice cerimonia e viene poi issata la nuova.

L'ultimo cambiamento risale al 1960 quando le Isole Hawaii divennero il 50esimo stato dell'Unione. Quello che non cambia è il significato che la bandiera ha per gli statunitensi: rappresenta le libertà e i diritti garantiti dalla Costituzione degli Stati Uniti e dalla "Carta dei diritti".

Sulle origini della bandiera Usa che una storia che ha al suo interno un pizzico di leggenda. Quella della prima bandiera che Betsy Ross: cucì interamente a mano su incarico di George Washington. Betsy però pare che abbia cambiato le stelle da 6 a 5 punte.

Quanto ai colori, il bianco rappresenta la purezza libertà e uguaglianza, il rosso il valore, il coraggio e il sangue dei caduti;il blu è simbolo di vigilanza, perseveranza e giustizia. Secondo la leggenda, invece per George Washington le stelle erano prese dal cielo, il rosso dai colori inglesi e le strisce bianche significavano l'indipendenza dalla Gran Bretagna.

Dello storico vessillo non c'è più traccia, ma la casa di Betsy Ross è ancora esistente e visitabile. Si trova in Pennsylvania, al 239 di Arch Street, a Philadelphia. L'ingresso costa 2 dollari ed è aperta tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:00.

Il significato di una bandiera può essere anche dietro una foto, come quella scattata nel 1954 a Iwo Jima e utilizzata per risollevare il molare dei soldiati americani impegnati nelle Seconda Guerra Mondiale. Un episodio raccontato splendidamente da Clint Eastwood nei film Flags of Our Father e Lettere da Iwo Jima, nei quali nostra le due facce di una stessa battaglia, dal punto di vista dei soldati Usa e dei soldati giapponesi.

La bandiera americana è stata esposta in tutto il mondo... la prima volta che venne issata al di fuori degli Stati Uniti fu nel 1806 sopra Fort Derne, sulle spiagge di Tripoli, in Libia.

Nel 1909 Robert Peary piantò la bandiera al Polo Nord una bandiera cucita per l'occasione dalla moglie. Nel 1963 sventolò nel punto più alto del pianeta, la cima del Monte Everest, dove fu portata da Barry Bishop. Ma la bandiera più famosa è quella che Neil Armstrong e Buzz Aldrin, dopo aver compiuto lo storico passo per l'umanità, piantarono sulla superfice lunare nel luglio del 1969.
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...