giovedì, settembre 25, 2008

Viaggio in Scandinavia: Songefjord

Una giornata fredda, ma con il cielo sereno. Il secondo regalo che ci fa la Norvegia in questa seconda giornata dedicata alla navigazione nei fiordi.

Se il giorno prima avevamo navigato il fiordo più celebre, il Geiranger, la giornata di oggi era dedicata al Songefiord, il più lungo della Norvegia e il secondo al mondo, che si allontana dalla costa per circa 200 km, dividendosi in una serie di rami più stretti.
Il fiordo ha una larghezza che non supera in media i 5 km ed una profondità che arriva a 1300 metri.


Il  primo problema che avevamo era il fatto che non conoscevamo gli orari del traghetto. Io sapevo che ce n'erano solo 4 al giorno, ma a che ora?
Reperire le informazioni necessarie alla fine è stato facile e così,grazie ad una sveglia forzata e una partenza abbastanza mattiniera siamo arrivati a Kaupanger alle 8,30, in tempo per prendere il traghetto delle 9, il primo della giornata. Il secondo ci sarebbe stato solo alle 12,30.

La navigazione lungo il Sognefjord, da Kaupanger a Guddvagen, dura un paio d'ore. Bellissima come sempre la navigazione lungo i fiordi, questa davvero super, forse ancora più bella di quella di Geiranger, e illuminata da un'altra giornata di sole.

Il giro che abbiamo fatto ha interessato il ramo chiamato Nærøyfjorden, che per le sue caratteristiche non solo è dichiarato Patrimonio dell'Umanità Unesco, ma National Geographic Society lo ha inserito ai primi posti tra i patrimoni naturali mondiali insieme al Geirangerfjord
Un onore che merita pienamente. I suoi panorami sono mozzafiato, caratterizzati da scogliere alte anche 1000 metri dalle quali non mancano le tipiche cascate che si gettano a strapiombo nel fiordo.


Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...