giovedì, marzo 20, 2008

Soldati cinesi verso il Tibet

In Cina i media ammettono, per la prima volta, che la protesta dei tibetani si è estesa ad altre province. Le violenze in Tibet non si placano. Il Dalai Lama ha anche dichiarato di essere pronto a lasciare il suo posto, pur di fermare questo spargimento di sangue. A nulla sembrano servire gli appelli che giungono da tutto il mondo, affinché Pechino torni sui suoi passi. Intanto ieri soldati cinesi sono stati trasportati nella zona dell'altipiano tibetano e nelle province limitrofe.

La dura repressione in Tibet sta facendo diventare sempre più concreta l'ipotesi di boicottare le Olimpiadi, ipotesi alla però quale è contrario lo stesso Dalai Lama per il quale "Il popolo cinese deve essere fiero dei Giochi - ha commentato il leader spirituale - la Cina si merita di ospitare le Olimpiadi, ma la comunità internazionale ha il dovere morale di ricordare a Pechino di essere un buon anfitrione".

Ieri a Roma

E lunedì sera al Teatro Valle di Roma anche Antonella Ruggiero ha dato il suo appoggio alla causa tibetana
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...