domenica, novembre 04, 2007

La mia Africa: 21/08/07 Mossel bay

mossel bay
E' passato molto tempo da quando i primi europei hanno messo piedi a Mossel Bay. Il primo fu, nel 1488 Bartolomeo Diaz, pochi anni dopo, nel 1497, fu la volta di Vasco de Gama. 

E' passato molto tempo e molte sono le navi che dopo di loro si sono fermate in questo approdo, ma quegli illustri visitatori non sono stati certo dimenticati. Anzi sono l'orgoglio di Mossel bay e una delle principali attrattive.


Non si può lasciare Mossel Bay senza una visita la museo marittimo e all'albero della posta.
mossel bay
L'albero era quello che utilizzavano gli equipaggi delle navi di passaggio per lasciare le lettere dirette a casa, missive che venivano raccolte qui e prelevate da quei marinai che tornavano a casa. L'albero, dicono sempre lo stesso, ma ogni dubbio è legittimo, è ancora li, pronto ad accogliere le lettere, o più frequentemente, le cartoline dei turisti che spedendole da qui possono contare anche su un annullo speciale.

Più che un museo è un complesso museale che continene un affascinante museo delle conchiglie, un orto botanico e il museo storico dove è conservata una copia fedele del vascello di Bartolomeo Diaz.

La nave, che stupisce per le dimensioni ridotte, fu realizzata nel 1988 in Portogallo, in occasione del 500esimo anniversario del viaggio del grande navigatore ed è giunta qui, ovviamente via mare.

Un'informazione utile per tutti. Uscendo dal museo fate una capatina al negozio che trovate sulla destra, hanno due computer che mettono a disposizione gratuitamente per i clienti che hanno bisogno di utilizzare Internet.
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...