sabato, novembre 24, 2007

Natale al "verde" o al blu?

In questi giorni si fa un gran parlare di crisi e dei sacrifici che attandono gli italiani per le prossime feste di Natale. Meno regali sotto l'albero, forse, ma ai viaggi non sembrano proprio disposti a rinunciare, magari solo con qualche giorno in meno.

Lo dimostrano i dati diffusi in questi giorni dai principali tour operator i quali invece di lamentarsi brindano al tutto esaurito e all'incremento delle prenotazioni.


Per non fare troppa pubblicità evito i nomi, ma un famoso tour operator già in giugno aveva esaurito i posti per alcune mete a lungo raggio e per la neve, un altro già oggi registra un + 10,2% rispetto al Natale 2006.

Il freddo si può dire che sia appena arrivato, ma la voglia di caldo la fa da padrona, così tra le mete più gettonate troviamo le Maldive, che avrebbero segnato addirittura un +40% rispetto allo scorso anno, seguono mete come Mauritius, Guadalupa, Martinica, Bahamas e Caraibi in generale. Tengono anche gli Usa, soprattutto grazie al supereuro.

Chi sceglie di non andare troppo lontano va in Egitto, non importa se sia Mar Rosso (Sharm el Sheik o Marsa Alam), piramidi o crocera, l'importante è che sia Egitto.
Seguono le Canarie e le collaudatissime capitali e europee, con Parigi e Madrid in testa.
Non manca poi chi il Natale lo passa in bianco, sulla neve ovviamente.
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...