domenica, ottobre 21, 2007

In Tibet scontri tra monaci e polizia


Bush riceve il Dalai Lama, il Congresso USA gli conferisce la medaglia d'oro, la Cina si in**zza e questo ha provocato una grave crisi nelle relazioni tra Pechino e Washington.

La Cina non ha neppure accettato che a Lhasa i monaci festeggiassero l'evento non con manifestazioni di giubilo in piazza (anche se non ci sarebbe stato nulla di male) ma semplicemente imbiancando una cappella nella quale in passato si sono ritirati in meditazione i Dalai Lama.



Un affronto simile Pechino non poteva accettarlo e così ha mandato la pozia per impedirlo.

Risultato: un monaco, secondo quanto riferisce un quotidiano di Hong Kong, sarebbe stato colpito in testa da una bastonata e quattro giorni di scontri tra monaci tibetani circa 900 e 3-400 agenti delle forze di sicurezza cinesi nelle strade nei pressi del monastero di Drepung.


Questo è il paese che dovrebbe ospitare i prossimi Giochi Olimpici!
Come fa Pechino ad ospitare i giochi, ad essere la casa dello spirito olimpico, fatto di fratellanza e partecipazione, senza confini di nazione e razza. Qualcuno ce lo dovrà spiegare.
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...