domenica, settembre 23, 2007

La mia Africa: Malva Pudding


Un viaggio è fatto anche di sapori. 


Uno di quelli che ho maggiormente apprezzato è stato quella del Malva Pudding. 

Un dolce di origine olandese, introdotto nel Sudafrica nel '600, ed oggi considerato un tipo dolce sud-africano.

Perché si chiama Malva pudding


Romantica la leggenda che ne accompagna l'origine. Parla di un cuoco innamorato di una fanciulla di nome Malva e per farla cadere ai suoi piedi sfoderò la sua arte culinaria e creò per lei questo dolce.


In realtà le teorie sull'origine del nome sono molte e di romantico hanno ben poco però ci fanno capire come nel tempo la ricetta abbia subito dei mutamenti:

  • una è legata al geranio, che in lingua afrikans si dice malva. Pare infatti che le foglie di questa piante fossero originariamente utilizzate per aromatizzare l'impasto;
  • c'è chi pensa invece che derivi dalla malvasia che pare fosse utilizzata in un primo tempo per la salsa; 
  • o più semplicemente che fosse servito con un bicchiere di malvasia di Madeira.


Una curiosità: è chiamato anche dolce marshmallow, perché questo è il termine afrikans per definire la malva. 

Tutte teorie interessanti, ma la cosa più interessante è proprio il malva pudding, a me è piaciuto così tanto che ho provato a farlo anche a casa. 


Malva Pudding: la ricetta


Ingredienti: 1 tazza di zucchero, 1 uovo, 1 cucchiaio di marmellata di albicocca, 1 cucchiaio di bicarbonato, 1 tazza di farina, una presa di sale, 1 cucchiaio di burro, 1 cucchiaio di aceto, 1 tazza di latte.

Salsa:1 tazza di panna, 6 cucchiai di burro, 1 tazza di zucchero, 1/2 tazza di acqua calda.

Battere le uova con lo zucchero e la marmellata. 

Mescola bene in una seconda terrina la farina, il bicarbnato e il sale. 


Sciogliere il burro e aggiungere l'aceto. 


Aggiungere il latte e la farina, un po' per volta, alla miscela di uova. 


Aggiungere ora anche aceto e burro. Mescolate bene.


Versate il composto in una teglia da forno diametro 20 cm e coprite con un foglio di alluminio.

Cuocere a 180 gradi per 45-60 minuti

Il malva pudding viene normalmente servito con una salsina e a volta anche con una pallina di gelato alla vaniglia.
Malva pudding con gelato e frutta


Ma vediamo come si prepara la salsa per il malva pudding:

Mescolate ora bene una tazza di panna con 6 cucchiai di burro, una tazza di zucchero e mezza tazza di acqua calda. A questo punto versate poi il tutto sulla torta ancora calda 
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...