mercoledì, aprile 04, 2007

Viaggio in Marocco: l'hammam

Pur trascorrendo una sola giornata a Marrakesh, questa è stata molto intensa.
Dopo la cultura e lo shopping avevamo bisogno di un'attività più rilassante. Insomma un giro di parole per dire che questo è il giorno dell'hammam. Scelta che per vari motivi abbiamo fatto solo in 8.

Il bagno turco, che qui in Marocco è un vero e proprio rito irrinunciabile. Non importa che tutti in casa abbiano il bagno. L'hammam non è una questione di pulizia... è molto di più.

Il nostro autista ci ha portato al suo hammam di fiducia, quindi non uno turistico, ma un vero hammam marocchino.
Puntuali come non mai, alle 17,30 eravamo tutti al pulmino, poi dopo pochi minuti eravamo all'hammam. 

Nel pomeriggio avevamo già acquistato il guanto necessario, prima di entrare il nostro autista si è fermato ad un baracchino per comprare il sapone da bagno turco, una poltiglia appiccicosa marroncina e da un odore molto particolare.

Noi seguivamo le sue indicazioni, ma che cosa ci aspettava dietro la porta dell'hammam per noi restava da scoprire.
Per prima cosa ci hanno chiesto se volevamo fare il servizio completo con i massaggi, lo scrub e il gomage, noi ci siamo consultati rapidamente e ci siamo detti che in fondo il bagno turco non si fa tutti i giorni e così abbiamo accettato, pur non avendo ben capito quale sarebbe stato il trattamento.
Per prima cosa la c'è da dire che le sale sono rigorosamente separate: uomini a destra, donne a sinistra. Così noi sei ragazze siamo entrate salutando gli altri due ragazzi.

Ci siamo spogliate, abbiamo lasciato il nostro zainetto sulla mensola e siamo entrati nella sala vapore. Stavamo sedute come delle sceme, ci guardavamo intorno cercando di capire che cosa avremmo dovuto fare. In nostro soccorso è arrivata una ragazza marocchina che vive in Italia, ci ha così spiegato che dovevamo versarci addosso acqua bollente.
Nella sala infatti c'erano dei secchi pieni di acqua calda e ciotoline che servivano appunto per prendere l'acqua e versarla sul corpo. 

Nel frattempo i ragazzi erano nella nostra stessa situazione, ma non c'era nessuno che li potesse aiutare e, oltretutto, nessuno dei due parlava francese. Ci hanno raccontato che improvvisamente un omaccione gli ha versato in testa un intero secchio di acqua bollente.

Nel reparto donne abbiamo un po' penato perché c'era qualcuno che lasciava sempre la porta aperta e non solo usciva il calore, ma entrava il gelo!

Comunque, visto che avevamo chiesto il trattamento completo è arrivata una donna che ci ha detto di spalmarci il sapone da bagno turco, poi a turno ci ha passato il guando ruvido. Poi è arrivato il momento del massaggio!!!!!!!!!!!!!!!!

Pur avendo visto le immagini del film di Salvatores, ci aspettavamo dei massaggi risalassanti... Niente di più sbagliato. Il massaggio è stato una tortura, ci ha scrocchiato mezzo corpo.
Per i ragazzi il massaggio è stato molto simile a quello subito da Ponchia (quello vero) e company.

Dall'altra parte del muro, noi ragazze più di una volta ci siamo dette che avremmo voluto essere una mosca per dare un'occhiata al reparto maschile. Dal racconto che ci hanno fatto, effettivamente ci sarebbe stato di che divertirsi.
 
Noi avevamo calcolato di stare al bagno turco circa un'ora, ma forse visto che eravamo in sei a fare i massaggi i tempi sono slittati paurosamente e siamo andati ben oltre l'orario previsto.

Ma non è tutto. Noi previdenti, avevamo portato il phon per i capelli, ma nel bagno turco non c'era neppure una presa di corrente!

Il primo gennaio, alle otto di sera con i capelli bagnati a Marrakesh non è certo salutare! Così, per non rischiare una polmonite immediata, siamo uscite con un asciugamano in testa e, grazie alle indicazioni della ragazza marocchina, abbiamo trovato una parrucchiera che ci ha fatto una velocissima messa in piega, ma che sopratutto ci ha asciugato i capelli e salvato dalla polmonite.

Siamo arrivati così all'appuntamento in piazza con quasi un'ora e mezza di ritardo. Il brutto è che quella notte noi non dormivamo a Marrakesh, ma a Casablanca!

Questi i costi:
Guanto per hammam = 1 Dh
Sapone per hammam = 10 Dh
Entrata hammam = 8 Dh
Massaggi = 70 Dh
Parrucchiera = 30 Dh
Cambio: 1€ = 10,70 Dh
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...