domenica, marzo 25, 2007

Che tristezza




L'espansione edilizia ha consumato tutto lo spazio disponibile e così a Shanghai non c'è più posto per il verde.
A Shangai però hanno deciso di non arrendersi e se non c'è spazio per il verde alla luce del sole, la soluzione è quella di creare zone verdi sottoterra.
Il parco sotterraneo verra' inaugurato nel 2010, in occasione dell'Expo universale che aprira' da maggio a ottobre.
Un parco sottoterra è una scelta decisamente triste, ma una vittoria per la tecnologia: cespugli, alberi e fiori cresceranno grazie alla luce solare "trasportata" sotto terra da cavi di fibra ottica.
"Sembrerà un parco normale", assicurano i progettisti e aggiungono che sembrerà di avere la sensazione di entrare in un bosco vero.
E' invece del tutto artificiale, il verde del monte cinese di Laoshou. La riforestazione costava troppo e così l'amministrazione comunale di Fumin ha pensato creare un effetto di 'verde finto' dipingendo di verde il lato del monte che ospitava una ex cava.
L'opera è costata 48 mila euro e i lavori sono durati 45 giorni, ma a giudicare dalla foto il risultato non è certo dei migliori.
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...