lunedì, settembre 18, 2006

Patagonia terra di avventure


Tre donne alla conquista della Patagonia… una frase che mi fa venire in mente il bellissimo film “Tre Mogli” di Marco Risi che racconta del viaggio di Beatrice (Francesca d’Aloja), Bianca (Iaia Forte) e Billie (Silke) alla ricerca dei loro mariti fuggiti in Patagonia (nella foto le Tre Mogli sono al Perito Moreno).
Bello il film, bella la storia, brave le attrici e stupefacente il paesaggio. Una vista che rafforzato il mio desiderio di visitare la Patagonia.
No, questa volta le donne sono altre e la loro impresa ben diversa. Il prossimo 10 ottobre a partire per il Cile saranno tre alpiniste: Nadia Tiraboschi, Antonella Giacomini ed Eloise Barbieri. Il loro obiettivo è quello di tentare l'attraversata, da Nord a Sud, dello Hielo Patagonico Sur. Per chi non lo conoscesse altro non è che il più grande ghiacciaio continentale del pianeta. Fino ad oggi quest’impresa è stata tentata solo da alpinisti uomini e che conta numerosi fallimenti.
Ora da sole affronteranno il profondo sud della Patagonia, tra Cile e Argentina. con ostacoli di tipo climatico e geografico
In Patagonia, le attende la traversata di intere catene montuose, ghiacciai sconosciuti, crepacci immensi e il rischio di trovarsi ad affrontare improvvise bufere di neve.
Un impresa che affronteranno da sole, portando a spalla tutto il materiale occorrente per poi trainarlo con slitte.
La loro non è un’impresa che possono fare tutti, ma è solo per persone con un’esperienza pluriennale alle spalle. Una straordinaria avventura che la maggior parte di noi può solo immaginare o leggere sul giornale. A noi rimane solo, ma non è poco, il piacere di scoprire questa straordinaria e selvaggia alla “fine del mondo” come turista e come tale lasciarsi trasportare dalle emozioni che solo questo paesaggio sa offrire.
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...